Bambino iperattivo o solo vivace?

di Anna La Prova

bambino iperattivo

“Il mio bambino è senza freni!”. Molto spesso i genitori che si rivolgono a me per avere suggerimenti su come comportarsi con il proprio bambino iperattivo, mi descrivono in questo modo il proprio figlo. Questo ci dà subito l’idea di cosa significhi avere a che fare con un bambino iperattivo.

Un bambino iperattivo puo’ essere aiutato a regolare di piu’ il suo comportamento,ma bisogna conoscere le strategie giuste e applicarle con coerenza!

Molto spesso si ha la sensazione di avere a che fare con un bambino letteralmente “motorizzato”, che non ha la capacità di stare fermo un attimo, nè di concentrarsi su un qualcosa che lo interessi per più di pochi minuti (a volte anche meno!). Anche gli insegnanti mi parlano di una grande difficoltà a gestire il Il Bambino Iperattivo in Classe , ma cerchiamo di vederci chiaro.

Definire un bambino iperattivo, tuttavia, non è un’affermazione da poco, perchè quando parliamo di bambino iperattivo, parliamo di un disturbo ben preciso, con caratteristiche specifiche, ossia di Disturbo da Deficit d’Attenzione Iperattività.

Troppo spesso, invece, si etichetta come bambino iperattivo, anche il bambino semplicemente vivace, che non presenta il disturbo vero e proprio, ma magari mette in atto una serie di comportamenti disturbanti, per altri motivi o per altre cause.

Distinguere se realmente si tratta di iperattività o di semplice vivacità è un punto di partenza importante, perchè se siamo a contatto con un bambino iperattivo, ossia che ha un ADHD (Attention Deficit Hyperactivity Disorder – Disturbo da Deficit d’Attenzione Iperattività), questo significa avere a che fare con un disturbo che ha una base neurobiologica e che va affrontato con strategie specifiche.

Per sapere se realmente tuo figlio e’ un bambino iperattivo, devi rivolgerti ad un neuropsichiatra infantile o ad uno psicologo esperto di ADHD.

Se il tuo (figlio o alunno) non è un bambino iperattivo, nel senso stretto del termine, meglio definirlo come bambino molto vivace ed evitare di parlare di Iperattività Nel Bambino o di Alunni Iperattivi .

Ciò nondimeno, le strategie di gestione dei comportamenti problematici, valide per il bambino iperattivo, risultano spesso altrettanto efficaci anche per i bambini molto vivaci, ma che non hanno un ADHD in senso stretto.

Purtroppo molto spesso circolano informazioni poco chiare e spesso discordanti su come vada gestito un bambino iperattivo. Spesso gli insegnanti accusano i genitori di non averlo saputo educare, i genitori, dal canto loro, oscillano tra sentimenti di rabbia e sensi di colpa, non riuscendo a capire bene che cosa dipenda da loro e cosa dal bambino iperattivo stesso.

Essere informati inmodo adeguato sull’ Iperattivita’ del Bambino è il primo passo fondamentale per gestire al meglio un bambino iperattivo.

Nella sezione Materiali Gratuiti, potrai trovare diverse risorse che ho realizzato con l’obiettivo specifico di diffondere quante più strategie efficaci possibili, per gestire al meglio l’iperattività.